AIC, Calcagno su stipendi: "Guardare a soluzioni ragionevoli"

29.11.2020 16:59 di Diego Anelli   Vedi letture
AIC, Calcagno su stipendi: "Guardare a soluzioni ragionevoli"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Emiliano Crespi

Umberto Calcagno, Vicepresidente vicario Aic, ha fatto il punto sulla questione stipendi:

"Tutto i calciatori che guadagnano più di 400 mila euro lordi, oggi circa il 60% in A, possono liberamente contrattare con i club la parte variabile del proprio stipendio che eccede tale cifra. Il sindacato non entra nel merito delle libere scelte dei singoli. L’importante è guardare a soluzioni ragionevoli. Non facciamo che - riporta La Gazzetta dello Sport - quando le cose vanno bene i calciatori sono dipendenti, mentre quando tutto va male diventano soci e concorrono al rischio d’impresa... Il calcio vive la crisi del Covid, ma deve interrogarsi sugli errori di fondo: gli stadi, ad esempio".