SAMPDORIA MVP - Verre, alla Bellezza ci si può abituare

27.10.2020 17:27 di Moreno Cavanna   Vedi letture
SAMPDORIA MVP - Verre, alla Bellezza ci si può abituare
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Nicola Ianuale/TuttoSalernitana.com

In questo avvio di campionato Valerio Verre ci ha fatto vedere tante cose belle.

L'abitudine all'emozione, alla bellezza, si era un po' persa in casa blucerchiata. Vuoi per l'assenza dei tifosi, dei loro canti e delle meravigliose coreografie, vuoi per l'assenza di giocatori che fossero in grado di elevare l'asticella qualitativa, il tasso tecnico globale.

Tante volte, nelle passate stagioni, ci siamo chiesti perché la Sampdoria non puntasse su Valerio Verre. Spesso, infatti, uno dei problemi più ricorrenti nel gioco blucerchiato era rappresenzato dall'assenza di opzioni a centrocampo, dalla scarsità di elementi di qualità in grado di innescare gli attaccanti. Nè Giampaolo nè Di Francesco vollero puntare sul ragazzo scuola Roma, dirottato in prestito a Perugia e Verona fino all'arrivo sulla panchina blucerchiata di Claudio Ranieri

L'antifona, quest'anno, è molto chiara: Valerio Verre è al centro del progetto tecnico della Sampdoria e, con le sue prestazioni, sta ripagando la fiducia di staff e dirigenza.

Dopo la perla di Firenze e l'assist per Damsgaard contro la Lazio, il numero 8 oggi ha nuovamente suonato la carica e seminato il panico nelle retrovie avversarie. La partita del classe '94, oltre ai numerosi spunti e alle tante giocate qualitative, si è distinta soprattutto per due azioni, curiosamente molto simili fra loro.

L'assist regalato a La Gumina, infatti, sembrerebbe per uno strano gioco del destino la fotocopia a campo e parti invertite dell'azione propriziata dalla sgroppata dell'attaccante palermitano dopo 24', ma spedita in maniera imprecisa sul fondo da Verre.

Quel goal sbagliato, tuttavia, non ha demoralizzato il numero 8 blucerchiato, che al 54' si è sdebitato con La Gumina, servendogli un meraviglioso assist dopo un recupero palla in zona difensiva ed uno sprint di 70 metri.   

Assist, tiri, passaggi illuminanti, goal. Verre ha riportato i colori nel mondo blucerchiato in un periodo grigio e pesante. Il suo obiettivo è quello di non fermarsi, la nostra speranza è poter continuare a gustare le sue, belle, giocate.