SAMPDORIA MVP: Tonelli in punta di piedi

07.10.2018 19:10 di Lidia Vivaldi  articolo letto 2142 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
SAMPDORIA MVP: Tonelli in punta di piedi

Non è solo lo stacco in elevazione che ha beffato il marcatore Barrow e tutta la retroguardia atalantina, non è solo la precisione chirurgica negli interventi difensivi che hanno sbrogliato alcune situazioni a dir poco insidiose davanti alla porta difesa da Audero. Lorenzo Tonelli conquista in punta di piedi la palma di migliore in campo a Bergamo e forse, insieme ad essa, anche una definitiva investitura da titolare.

Approdato in blucerchiato nel rush finale della sessione estiva, dopo un lunghissimo corteggiamento che sembrava quasi dover sfumare nel nulla di fatto, il difensore ex Napoli arrivava a Genova come l'erede designato di Silvestre, data la maggiore esperienza rispetto al compagno di reparto Colley, alla sua prima stagione in Italia. Ma a sorpresa proprio il gambiano sembrava essersi fatto strada nelle preferenze di Giampaolo specialmente per le gare in trasferta dove la fisicità è un requisito su cui si giocano gli equilibri difensivi.

La prestazione di Bergamo conferma invece che la Sampdoria ha acquisito una pedina preziosa per il proprio reparto arretrato, e che Tonelli, relegato ad un ruolo da comprimario a Napoli, può invece rivelarsi il perno della nuova difesa di Giampaolo. Il suo efficace inserimento dalle retrovie, l'elevazione ed il preciso colpo di testa ad ingannare Gollini forniscono anche un altro dato: fino ad oggi in casa Samp erano andati a segno solo gli attaccanti. Ora anche la difesa meno battuta del campionato ha trovato la via del gol. Gli avversari sono avvisati...