SAMPDORIA MVP - Audero, cinque parate per salvarsi

26.08.2019 00:28 di Paolo Paolillo   Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
SAMPDORIA MVP - Audero, cinque parate per salvarsi

Emil Audero, cosi, non l'avevamo mai visto. A parte il brivido concesso nella ripresa, per il resto non sbaglia nulla e fa cinque parate decisive. Cinque parate per salvare il salvabile, cinque parate di livello per far vedere che la leadership può anche essere dimostrata senza troppe parole, ma con molti fatti. Per fotografare la prestazione ne scelgo tre.

Dopo dieci minuti, su una rasoiata molto precisa di Milinkovic, l'estremo difensore si allunga in maniera esplosiva e, con la punta delle dita, manda la palla in corner. Assolutamente incredibile, come la seguente, dove con un riflesso felino salva il gol dopo un tentativo ravvicinato da parte dei biancocelesti. Nella ripresa, può fare poco negli altri due gol ospiti, ma fa tanto su Immobile lanciato a rete - e questa è stupenda -, come un portiere di hockey, e con la mano di richiamo alza in corner il piazza del centravanti di Torre Annunziata.

Ci si aggrappa a questi gesti per guardare il dito d'acqua presente nel bicchiere, che è lontano dall'essere riempito e con poca acqua a disposizione. Non tutto è negativo e la Lazio è una squadra rodata e molto solida, però se potevamo sbagliare qualcosa, è stato sbagliato. Audero, invece, si è fatto trovare pronto ed è stato decisivo, pur sempre all'interno di una sconfitta. La speranza è che riesca ad esserlo presto anche nella vittoria. La rotta, però, va invertita e la speranza è quella di non dover più santificare il portiere come migliore giocatore, perché avremmo dei gravi problemi. Uno su undici non fa la differenza. Dieci su undici, si. Tutti insieme, il grande risultato.