Quagliarella "vede" viola, da sfatare il tabù dei primi tempi

15.02.2020 12:20 di Serena Timossi Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Quagliarella "vede" viola, da sfatare il tabù dei primi tempi

Il pareggio è il risultato più ricorrente negli scontri diretti tra Sampdoria e Fiorentina, che si sono annullate in 45 occasioni. Sono 34 le vittorie doriane contro le 42 viola e la maggior parte delle sfide ha visto la rete gonfiarsi da ambo le parti: entrambe le compagini hanno trovato la via del goal negli ultimi otto incroci e, con 26 reti nel parziale, la media è di 3.3 goal a incontro.

Le statistiche raccolte da Opta Sports, evidenziano che il risultato più frequente è l'1-1, risultato con il quale sono terminate ben 16 partite, l'ultima delle quali nel 2008, quando sul tabellino dei marcatori finirono Caprari e Simeone.

Se ci soffermiamo sulle sole sfide al Ferraris, si registra un sostanziale equilibrio: negli ultimi sette precedenti, due vittorie per parte e tre pareggi.

La Samp dovrà cercare di sfatare il tabù che quest'anno non l'ha mai vista vincere due gare di fila, ma anche le statistiche che la eleggono la squadra che in media segna il primo goal più tardi in questa Serie A (60' minuto) e quella col peggiore attacco nei primi tempi (solo il 40% dei tiri blucerchiati avvengono nella prima frazione di gara).

Infine, per quanto riguarda i singoli, Fabio Quagliarella ha nella Fiorentina la sua vittima preferita, avendole segnato ben 11 reti (al pari di Atalanta e Chievo), mentre la Samp è l'unica squadra contro la quale Germán Pezzella abbia segnato più di una rete.