IL SAMPDORIANO - Matias Silvestre, il baluardo e la ciliegina del goal in blucerchiato

 di Diego Anelli  articolo letto 1226 volte
IL SAMPDORIANO - Matias Silvestre, il baluardo e la ciliegina del goal in blucerchiato

Sei goal al Boca Juniors, un devastante impatto in Italia anche in zona realizzativa con i dodici sigilli in terra siciliana tra Catania e Palermo, il modo per trovare la via della rete nonostante le poche presenze racimolate sulle due sponde calcistiche milanesi.

In due anni e mezzo ha raggiunto gli apici di rendimento durante l'esperienza blucerchiata nel corso delle gestioni Mihajlovic e Giampaolo. Vecchie conoscenze in grado di trasmettergli la massima fiducia e ben consapevoli della grande solidità del difensore nato a Mercedes una volta messi definitivamente alle spalle i problemi fisici che ne hanno impedito l'ulteriore salto in carriera. La scorsa stagione è soltanto un lontano ricordo, un rendimento al di sotto delle attese ma condizionato da un periodo ai box e da un'annata complessivamente deludente.

Affidabilità, esperienza, forza fisica, senso della posizione, carattere, eleganza, personalità. Un mix invidiabile, nel quale il fiuto per il goal ha sempre rappresentato la ciliegina sulla torta. Una gioia personale sempre rinviata invece in blucerchiato, nonostante la grande abilità sui calci piazzati. Potenzialmente ogni corner, ogni punizione costituisce una ghiotta occasione per gonfiare la rete, soprattutto se si fa riferimento a chi come Matias da sempre si contraddistingue per lo strapotere nel gioco aereo e l'ottimo tempismo negli inserimenti senza palla.

In occasione del goal di Acerbi, una fotocopia del sigillo di Gonzalo Rodriguez di pochi giorni fa, l'intera retroguardia, nessuno escluso, avrebbe potuto disimpegnarsi in maniera migliore, dimostrando come gli avversari abbiano recentemente compreso uno dei nostri punti deboli. Anche Matias non si è rivelato impeccabile nella circostanza, ma si è trattato di una compartecipazione ad un errore di reparto, destinato a non macchiare l'ennesima prestazione complessivamente solida.

E peccato per quel goal che tarda ad arrivare in blucerchiato. Negli anni scorsi ci hanno pensato i legni e gli offside a negargli la gioia personale, ultimamente in zona offensiva si fa vedere con ancora maggior frequenza, come dimostrato dalla deviazione di testa trasformatasi in un assist per il tocco ravvicinato di Schick a San Siro contro i neraozzurri. Anche al Mapei Stadium ci ha provato, la sua conclusione ha gonfiato la rete, ma l'involontaria deviazione dell'attaccante ceco si è rivelata determinante e pertanto prosegue l'astinenza al goal. Un'ulteriore soddisfazione che sarebbe ampiamente meritata per il nostro baluardo difensivo. La classica ciliegina.

Db Genova 16/09/2016 - campionato di calcio serie A / Sampdoria-Milan / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Matias Silvestre © foto di Daniele Buffa/Image Sport