Giampaolo: "Oggi serviva la prestazione ma mercoledì bisogna vincere. Finché c'è speranza dobbiamo crederci"

 di Lidia Vivaldi  articolo letto 1759 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Giampaolo: "Oggi serviva la prestazione ma mercoledì bisogna vincere. Finché c'è speranza dobbiamo crederci"

Qualche recriminazione, ma anche la consapevolezza di aver giocato le proprie carte contro un avversario dalle qualità indubbie. Questo è quanto emerge dalle dichiarazioni rilasciate da Marco Giampaolo ai microfoni di Sky, al termine della gara che ha visto la Sampdoria arrendersi per 3-0 alla Juventus.

"Peccato per il gol a fine primo tempo, avevamo fatto bene. Il primo gol forse era irregolare, perchè Cuadrado e Dybala hanno battuto due volte la punizione praticamente... Ma credo che la Juve avrebbe vinto comunque, hanno grandi qualità. Douglas Costa è imprendibile, già all'andata soffrimmo con lui.

Dovevamo tenere più in equilibrio la gara, andavano sfruttate le occasioni. La Juve ti concede pochissimo, oggi serviva la prestazione ma mercoledì bisogna vincere."

Una considerazione sulla corsa per l'Europa League, che vede ora i blucerchiati in svantaggio rispetto alle concorrenti: "Mancano sei partite con tanti scontri diretti. Mercoledì bisogna vincere, poi andremo a Roma con la Lazio. Finchè c'è speranza dobbiamo crederci. Guardiola? Sono stato a Barcellona, ma ho imparato poco (ride ndr.)".