G. Delvecchio: "Samp potrebbe avere mente libera. Quagliarella straordinario"

09.04.2021 15:17 di Moreno Cavanna   Vedi letture
G. Delvecchio: "Samp potrebbe avere mente libera. Quagliarella straordinario"
© foto di Giacomo Morini

Intercettato dai microfoni di 1 Station Radio, nel corso del programma "Il Sogno Nel Cuore", l'ex blucerchiato ed attuale allenatore del Lecce Primavera, Gennaro Delvecchio, ha rilasciato alcune dichiarazioni, fra cui un breve commento dell'imminente sfida tra Sampdoria e Napoli

"Sarà una bella partita. Gli azzurri, a parte lo stop con la Juventus, sono in netta ripresa. Il loro campionato è stato altalenante per via degli infortuni e del Covid, ma Gattuso ha fatto un ottimo lavoro. La Sampdoria, invece, si è allontanata dal gruppetto che lotta per la retrocessione, dunque potrebbe avere la mente libera e disputare una partita più serena".

Su Quagliarella: "Non mi sorprende che segni ancora, è un ragazzo umanamente straordinario. Avrebbe potuto essere una bandiera come Insigne nel Napoli, ma le vicende extracalcistiche hanno condizionato la sua carriera".

Su Maggio: "Con Christian ci ho giocato alla Sampdoria, conoscevo già le sue qualità di uomo e di calciatore e, dunque, ero convinto che avrebbe dato il suo contributo. La sua esperienza ha contribuito all'importante impatto che ha avuto qui. Credo possa ancora giocare in Serie A".

Sul trasferimento al Napoli saltato nel 2007: "Era tutto fatto, poi arrivò la convocazione in Nazionale da parte di Donadoni e Garrone non mi volle più cedere. Ricordo ancora l’intervista di ADL che si arrabbiò tantissimo col presidente. Chissà cosa avrei potuto fare in Campania... Spero comunque di arrivare in azzurro da direttore, anche se oggi non mi sentirei ancora pronto”.