F. Mantovani a "Gradinata Sud": "Dovremmo imparare ad essere un po' più cinici e un po' più furbi"

12.02.2019 22:03 di Serena Timossi Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
F. Mantovani a "Gradinata Sud": "Dovremmo imparare ad essere un po' più cinici e un po' più furbi"

Ospite del Sampdoria Club Gianni De Paoli di Lavagna durante la trentacinquesima edizione della "Rete d'Argento", Francesca Mantovani ha elogiato il premiato Fabio Quagliarella ai microfoni di Primocanale, nel corso della trasmissione "Gradinata Sud":

"Premio strameritato, Quagliarella è un campione con la C maiuscola, non solo per quanto esprime tecnicamente in campo, ma anche come uomo, come esempio. Merita i colori azzurri. Se ho parlato con Vialli? L'ho sentito oggi, abbiamo fatto due chiacchiere in generale, soprattutto sulla sua salute. Mi è sembrato in forma, mi ha detto "faccio una capriola e poi mi tiro sempre fuori". Non gli ho chiesto nulla in merito alle voci su un'eventuale cessione della società. Se ci sarà qualcosa da dire la dirà lui".

Sulla sconfitta interna con il Frosinone: "E' stata una brutta Samp, purtroppo ho visto solo negli ultimi dieci minuti una certa foga, ma ormai era troppo tardi. Dovremmo imparare ad essere un po' più cinici e un po' più furbi. Così come il Frosinone, giustamente, ha perso tempo, avremmo dovuto farlo anche a noi a Firenze quando eravamo in vantaggio e mancava poco allo scadere".

Sugli obiettivi stagionali: "La squadra c'è, volendo si può fare discretamente, ma bisogna impegnarsi 95' ".