Dighero: "Auguriamoci tutti insieme un futuro con una grandissima Sampdoria. Forza Samp!"

06.03.2019 16:24 di Gaia Cifone   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Dighero: "Auguriamoci tutti insieme un futuro con una grandissima Sampdoria. Forza Samp!"

Ugo Dighero, genovese e tifoso della Samp, fino al 10 marzo sarà al Teatro Modena di Genova per portare in scena lo spettacolo, insieme a Neri Marcoré, Rosanna Naddeo, Fabrizio Costella e Alessandro Pizzutto, dal titolo Tango del calcio di rigore.

L'attore genovese, intervistato dai media ufficiali blucerchiati, oltre che parlare del suo spettacolo, ha raccontato come è nata la sua passione per i colori della Samp:

"Il calcio è il grande protagonista dello spettacolo che stiamo portando al Teatro di Modena di Genova. Tema estremamente appassionante e parliamo di un momento calcistico un po' controverso perchè siamo in Argentina negli anni '78, da una parte il mondiale dall'altra la dittatura fascista di Videla". 

"Nello spettacolo si parla di Argentina e Sudamerica ma la Sampdoria ha una tradizione legata a giocatori e allenatori provenienti dal Sudamerica, quindi lo spettacolo cade a fagiolo. Se penso alla Sampdoria la prima cosa che mi viene in mente è mio cugino maggiore perché sampdoriano e mi ha trascinato nel suo carruggio visto che mio papà era genoano. Io ero compagno di classe alle elementari di Crozza, anche lui tifoso sampdoriano, e ci siamo sempre frequentati e anche lui mi ha fatto diventare tifoso dei blucerchiati. Con Crozza e mio cugino siamo stati allo stadio a vedere qualche partita soprattutto nel periodo nella quale la Samp era ai massimi livelli della serie A".

"Mi ricordo la Samp meravigliosa di Vialli, Mancini, Salsano e Vierchowod, è stato un doria da sogno e si vedeva proprio che i calciatori erano entusiasti dell'ambiente e dell'atmosfera che si era riusciti a creare".

"Durante il mio periodo a Mai dire Gol la mia attenzione si è rivolta particolarmente al calcio e lì si conoscono i vari temperamenti delle varie tifoserie e gli sfottò erano all'ordine del giorno. La Samp è sempre stata un forte legame che ho avuto con la città, sono andato 2 volte a commentarla a Quelli che il calcio e in entrambe le occasioni ha vinto quindi le porto fortuna".

Infine Ugo Dighero ha espresso il pensiero sul Presidente blucerchiato: "Massimo Ferrero, tramite Crozza, è diventato un personaggio nazionale è sicuramente una persona particolare e lui è sempre stato al gioco Dn Crozza in modo molto simpatico. Auguriamoci tutti insieme un futuro con una grandissima Sampdoria. Forza Samp!"