Caprari: "Credo di aver fatto una buona gara ma non mi accontento"

 di Paolo Bardetta  articolo letto 1111 volte
© foto di Federico Gaetano
Caprari: "Credo di aver fatto una buona gara ma non mi accontento"

Nella vittoria casalinga di ieri contro l’Hellas Verona c’è senza dubbio lo zampino di Gianluca Caprari.

Anche se l’attaccante romano non è andato a segno, ha comunque disputato una partita di altissimo livello tecnico e soprattutto d’intensità di gioco, proprio come vuole il mister Giampaolo.

Il numero nove blucerchiato ha seminato panico tra la difesa avversaria con giocate che deliziano gli occhi e soprattutto ha consegnato a Barreto un assist perfetto per il gol del vantaggio blucerchiato.

Partita dopo partita sta crescendo sempre di più il suo rendimento e ai microfoni di Samp Tv ha così commentato la bella vittoria di ieri: “Non era una partita facile, ci voleva intelligenza perché è una squadra che si chiudeva. Abbiamo avuto tante occasioni nel primo tempo, fortunatamente nel secondo tempo abbiamo mantenuto quella lucidità che ci ha aiutato a vincere questa partita. Era quella un po' la paura, quando non chiudi e non sblocchi il risultato al primo tempo magari con tutte quelle occasioni che abbiamo avuto subentra un po' di timore ecco. Però fortunatamente al secondo tempo abbiamo sbloccato subito il risultato e abbiamo avuto modo di raddoppiare e per fortuna poi alla fine abbiamo avuto quel rigore che Fabio ha segnato. Credo di aver fatto una buona gara ma non mi accontento, vorrei continuare su questa strada perché sicuramente ci toglieremo tante soddisfazioni. L’importante era vincere oggi per arrivare a Milano con una mentalità diversa. Ora pensiamo al Milan e poi alle altre partite”.