Augello: "Samp il culmine di un percorso, farò di tutto per ripagare la fiducia"

16.07.2019 18:03 di Moreno Cavanna   Vedi letture
Augello: "Samp il culmine di un percorso, farò di tutto per ripagare la fiducia"

Dopo l'ufficialità raggiunta nei giorni scorsi, Tommaso Augello ha rilasciato le sue prime dichiarazioni da blucerchiato ai media ufficiali della società.

"La Sampdoria rappresenta sicuramente il culmine di un percorso che è iniziato 8 anni fa dalla serie D. Passando tre stagioni nelle categoria dilettantistica poi sono approdato nei professionisti alla Giana Erminio altri tre anni, poi due anni di Serie B con lo Spezia,  per cui la Samp per me è un sogno. Arrivare qua è veramente bellissimo, farò di tutto per ripagare la fiducia che - riporta sampdoria.it - è stata posta in me comprandomi dallo Spezia."

Sull' interesse della Samp nei suoi confronti: "La Sampdoria non aveva mai registrato interesse durante l’anno per quel che so io, solamente verso fine maggio il mio procuratore mi ha chiamato dicendomi che aveva incontrato il direttore Carlo Osti e che c’era possibilità forse di venire qua. Per me è stato un momento bellissimo e per questo ringrazio la Sampdoria e in particolare il presidente Ferrero per avermi dato questa opportunità di confrontarmi con la massima categoria."

Sulle sue caratteristiche: "Sono un terzino sinistro, posso giocare anche in una difesa a 5 un po' più alto. Le mie caratteristiche sono quelle di terzino di spinta, mi piace arrivare spesso al fondo appoggiarmi ai compagni e crossare molto spesso."

Sui suoi modelli: "Da piccolino il mio idolo era Roberto Carlos, però ero veramente piccolo quando giocava lui. Poi piano piano ce ne sono stati altri, quando Maldini faceva il terzino sinistro per me era il top. Nell’ultimo periodo posso dire Alex Sandro."

Sui primi giorni in blucerchiato: "I primi giorni di lavoro procedono spediti. C’è sempre la volontà di scendere in campo e dimostrare che si riesce a fare il meglio possibile, per cui piano piano ci si integrerà anche coi compagni e si formerà un bel gruppo."

Su Di Francesco e il salto di categoria: "Sicuramente il mister Di Francesco chiede molta intensità, molta applicazione e serietà durante l'allenamento, cosa fondamentale in questa categoria. Ho visto già le differenze di ritmo e qualità rispetto alla Serie B."

Ancora sul gioco del mister: "Chiede molto la profondità, l’attacco alla profondità degli esterni alti. Vuole un calcio molto veloce."

Sulle speranze per la prossima stagione: "I propositi sono sicuramente il prima possibile di riuscire la ricambiare la fiducia che mi è stata posta da tutta la Samp e cercare di impegnarmi al massimo per per mettere a disposizione le mie qualità. Per questo saluto tutti i tifosi della Samp e gli auguro di seguirci in numerosi in una bella stagione."