Andersen: "Certo è bello che altri club si interessino a me, ma ora penso solo a giocare bene qui dove sono felice"

10.01.2019 14:15 di Paolo Bardetta   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Andersen: "Certo è bello che altri club si interessino a me, ma ora penso solo a giocare bene qui dove sono felice"

Uno degli uomini di mercato più cercati del momento è senza dubbio Joachim Andersen, già da tempo accostato a grandi club italiani e europei.

Il danese è cresciuto con Giampaolo che gli ha dato fiducia consegnandogli le chiavi della difesa blucerchiata e non ha deluso le attese. 

Forza fisica, intelligenza e caparbietà gli hanno permesso di crescere a dismisura. Intercettato dai microfoni di Sky Sport, il difensore Doriano ha commentato le voci che lo paragonano a un altro ex Milan Skriniar: "Si ho letto e sentito tante volte di questo paragone con Skriniar, non mi dà fastidio ma io sono me stesso anche se capisco il paragone perché siamo stati tutti e due nello stesso club da giovani e lui come me all’inizio non giocava. Ora invece sto continuando a crescere diventando sempre più un grande giocatore. Spero di fare lo stesso percorso anche io."

Il suo arrivo alla Sampdoria. “Il mio manager era amico di Pecini, l’ex capo degli osservatori e cosi sono venuto a sapere che la Samp era venuta a vedere alcune mie partite. La prima volta che ho sentito del loro interesse è stato circa sei mesi prima del mio arrivo a Genova. Sono molto felice di essere qui ora, è veramente un bel club.”

Il suo pensiero sul Mister. "Giampaolo cura veramente i minimi dettagli e per me che faccio il difensore è molto importante. Ho imparato molto con lui e sono molto felice che sia il mio allenatore. È stato uno degli aspetti su cui più ho ragionato quando sono venuto qui, perché sapevo che era un ottimo allenatore."

Riflessione su Higuain che sabato tornerà a Marassi. "Higuain è un campione, ha giocato in tanti grandi club. Ci ho giocato contro e mi ha fatto anche gol. Spero non si ripeta sabato."

E poi le voci sull'interessamento di grandi club. "“Non lo so, io ora deve solo pensare a fare il massimo. Poi certo è bello che altri club si interessino a me, ma ora penso solo a giocare bene qui dove sono felice. Mi piace il calcio italiano e soprattutto la Samp ha un bel gioco. “