Quando il calcio italiano ignorò Driussi ad 1 milione di dollari...

 di Diego Anelli  articolo letto 2434 volte
© foto di Antonio Vitiello
Quando il calcio italiano ignorò Driussi ad 1 milione di dollari...

Non è un mistero che da un paio di sessioni di mercato la Sampdoria stia seguendo Sebastian Driussi, uno dei talenti più puri in forza al River Plate.

Il club argentino non vuole privarsene prima della Libertadores e da tempo ha fissato una clausola attorno ai 15 milioni. Il tempismo e il fiuto per gli affari sono prioritari in particolare nel calcio moderno, come testimonia un retroscena riportato da alfredopedulla.com. Nel 2015 l'attaccante classe '96 era stato proposto a due formazioni italiane, con elevata probabilità Udinese e Chievo, per la bassa cifra di 1 milione di dollari, ma nessuno in Italia puntò sulle qualità del ragazzo.