Malinovskyi: "Ho scelto io di non andare in ritiro. Voglio lasciare il club da amico"

09.07.2019 11:37 di Emanuele Massa   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Malinovskyi: "Ho scelto io di non andare in ritiro. Voglio lasciare il club da amico"

La trattativa per il passaggio di Ruslan Malinovskyi in blucerchiato sembra proseguire nonostante il clima di incertezza che avvolge la società blucerchiata. 

Nella giornata di ieri l'allenatore del Genk Felice Mazzu aveva spiegato la decisione di non portare il giocatore in ritiro perché non l'aveva visto mentalmente ben disposto verso la squadra.

Il centrocampista ucraino ha voluto spiegare la sua versione dei fatti, come riportato da nieuwsblad.be:

"Sono arrabbiato - le sue parole tradotte da Sampdorianews.net - perché non mantengono la parola data e distorcono le mie affermazioni. Ho scelto io di non andare in ritiro. Ho detto sinceramente all'allenatore perché non volevo disturbare il raduno della sua nuova squadra. L'ho visto come un segno del mio rispetto per lui e per il Genk. Potrei dire molto, ma preferisco non farlo per rispetto ai miei compagni di squadra, ai tifosi e al club".

"Questa situazione non mi piace - ha concluso Malinovskyi - Credimi, non è colpa mia. Mia moglie è incinta e ho paura per lei. Tutta questa situazione la rende nervosa. Finché il mio agente negozia con il Genk, non voglio dire altro. Spero che il Genk non mi metta più in cattiva luce, così potrò lasciare il club da amico".