Ds Djugarden pensa ad Ekdal: "Tornare a casa e chiudere il cerchio"

15.10.2020 10:36 di Matteo Romano   Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Ds Djugarden pensa ad Ekdal: "Tornare a casa e chiudere il cerchio"

Albin Ekdal è ormai un “monumento” per il calcio svedese. Il centrocampista della Sampdoria ha maturato oltre 50 presenze ufficiali con la nazionale scandinava, oltre a innumerevoli apparizioni con le nazionali giovanili.

È chiaro quindi che il mediano di Stoccolma sia corteggiato dalle società del suo paese, che vorrebbero poter contare sull’esperienza di un calciatore con una lunga carriera passata tra Serie A e Bundesliga.

Al proposito di un corteggiamento degli svedesi del Djugarden, opzione al momento scartata dal “nostro” Albin, ha detto la sua ad aftonbladet.se anche il direttore sportivo della società Bosse Andersson:

“È lusinghiero quando qualcuno che gioca nella Samp e ha avuto una carriera fantastica parla del Djurgarden. È chiaro che hanno accarezzato l'idea di vedere Albin Ekdal al Djurgarden. È passato un po' di tempo, ma da quando Omar Colley (che ha militato nella società svedese nel 2015/16, ndr) gioca nella Samp, so che si parlano del Djurgarden. Quando abbiamo vinto il campionato svedese, è stato notato nello spogliatoio della Sampdoria”.

Sul perché Ekdal sia così apprezzato, Andersson ha aggiunto:

“È saggio e conosce le differenze tra Svezia e Italia, si tratterebbe di tornare a casa e chiudere il cerchio – le parole tradotte da Sampdorianews.net –  Solo guardando l'ultima grande partita internazionale contro la Croazia, può contribuire con esperienza. È un bravo ragazzo dentro e fuori dal campo, senza dubbio”.