Carbonero cerca squadra: "Pensato di giocare gratuitamente"

28.06.2020 11:56 di Matteo Romano   Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Carbonero cerca squadra: "Pensato di giocare gratuitamente"

Carlos Carbonero alla ricerca di un nuovo club. Il centrocampista colombiano è al momento senza un ingaggio: la sua ultima partita ufficiale risale al maggio 2019 quando vestiva la casacca del Deportivo Cali.

Presente nella rosa blucerchiata tra il 2015 e il 2017, l’ex River Plate non è riuscito ad affermarsi nel calcio italiano a causa di continui infortuni che ne hanno limitato le potenzialità. Anche per questo motivo, e dopo ingaggi in squadre di caratura minore, ad oggi l’eclettico centrocampista sudamericano si trova alla ricerca di una nuova occasione.

“Ho trascorso circa due o tre settimane di allenamento con il sindacato della Federazione colombiana a Cali fino a quando tutto non si è dovuto fermare a causa della pandemia. Ora sono senza un club, sto solo lavorando e mantenendomi in forma, aspettando che qualsiasi offerta per giocare di nuovo – le parole di Carbonero al quotidiano Olé tradotte da Sampdorianews.net– Continuo ad allenarmi come se stessi giocando a livello professionale... L'idea è quella di continuare a prepararmi perché in qualsiasi momento può venire fuori qualcosa. Penso che Dio lo sappia e sono calmo. La fede è l'ultima cosa che perderò e devo continuare a pensare di poter tornare a giocare".

Per arrivare a un fatidico ingaggio, Carbonero pensa addirittura a una drastica possibilità: “Ho anche pensato di tornare a giocare gratuitamente, ma non mi hanno dato l'opportunità”.

Nonostante abbia dato questo mandato ai suoi procuratori, l'ex nazionale colombiano ai Mondiali del 2014 si trova senza squadra. Come personalmente afferma, il peso di questa situazione deriva dai ripetuti problemi patiti al ginocchio:

"Penso che sia stato ciò che ha rallentato la mia evoluzione. La lesione che ho avuto è stata nel menisco del mio ginocchio destro, e dopo molte le porte si sono chiuse. Mi è stato difficile recuperare, ci è voluto molto tempo e diversi anni. Penso di conseguenza che mi sono perso un po'. Ma oggi posso dire che mi sento molto bene e ho le aspettative per giocare di nuovo in un club".