Varga risoluto in difesa, Palumbo gagliardo, Vrioni in crescita

"A farsi le ossa" è la rubrica settimanale che vi tiene aggiornati sulle prestazioni dei giovani blucerchiati in prestito nelle serie minori.
01.11.2017 09:58 di Andrea Vazzoler   Vedi letture
© foto di Jacopo Duranti/TuttoLegaPro.com
Varga risoluto in difesa, Palumbo gagliardo, Vrioni in crescita

In un weekend nel quale Serie A e B hanno regalato poche soddisfazioni ai giovani blucerchiati in prestito, è ancora la Serie C che concentra il maggiore interesse per valutare la crescita di alcuni di loro. Nel girone C infatti, è ancora Antonio Palumbo che continua a sfornare buone prestazioni con la maglia del Trapani. Contro il Bisceglie, il centrocampista campano esegue gli ordini in modo impeccabile, puntuale in fase d’interdizione e metronomo in quella di costruzione del gioco, sfiora anche il gol dello 0-3; al 23’ della ripresa infatti scaglia un bolide dai 25 metri su punizione deviato dal portiere e sugli sviluppi della stessa azione ci riprova mettendo in affanno la difesa pugliese. Lascia poi il campo a dieci minuti dal termine con il risultato di 0-3 ormai acquisito e con una vittoria che consolida la squadra di Alessandro Calori nelle zone nobili della classifica.

Nel girone A, l’Arezzo pareggia contro la Viterbese 1-1 in una sfida incerta fino alla fine e dove gli equilibri sono stati ben bilanciati dalle due formazioni per tutta la gara. Protagonista per disciplina e concentrazione, in una partita così gagliarda e aperta, è stato sicuramente il giovane difensore Atila Varga. Il giocatore slovacco cresce in esperienza e sicurezza, e sul campo si vede eccome. Gestisce la palla con semplicità e senza correre rischi, agevolando il lavoro dei compagni di reparto. Fa valere il fisico quando serve e gioca intelligentemente d’anticipo sugli avversari anche quando si trova dalle sue parti lo scatenato Jefferson.

Buona la seconda per la Pistoiese che, dopo aver visto sfumare sul finale i tre punti nel derby della scorsa settimana contro il Pontedera, riesce prontamente a rifarsi contro i corregionali del Prato segnando il gol vittoria con Surraco nell'ultimo minuto di recupero, concretizzando così il gioco espresso soprattutto nel secondo tempo. Tra le fila degli arancioni Giacomo Vrioni parte titolare, e ripaga la fiducia di Indiani con una prova di grande sostanza e sacrificio, facendosi spesso trovare nella posizione giusta per ricevere i suggerimenti dei compagni e tentare di mettere in difficoltà un sempre vigile Alastra. All'attaccante ex Primavera manca, sotto porta, la fortuna delle scorse settimane, ma la crescita dimostrata in termini di rendimento è continua e costante.

Entusiasmo anche in casa Livorno per la conquista del primo posto in classifica grazie alla vittoria sul Pro Piacenza ed al contemporaneo passo falso del Siena. Gli amaranto inanellano il terzo successo consecutivo regolando senza problemi la compagine guidata da Pea: dopo le reti di Murilo e Doumbia nel primo tempo, ci pensa il solito Vantaggiato a chiudere la pratica al 79', momento in cui mister Sottil opta per una maggiore copertura inserendo il doriano Cristian Hadziosmanovic, che con una manciata di minuti in campo colleziona la seconda presenza stagionale.

In Serie D, chance per Jacopo Cioce che viene schierato titolare nella sfortunata trasferta del Savona contro il Seravezza. Costretti a giocare quasi tutta la partita in dieci uomini, e il finale addirittura in nove, gli striscioni escono con le ossa rotte dal fortino toscano. Nonostante la brutta sconfitta per 4-1 dei biancoblù, il giovane blucerchiato non sfigura, anzi, fin dai primi minuti di gara si mostra propositivo provando a dare una spinta alla propria squadra. Impensierisce infatti il portiere avversario con un tiro a lato di poco che precede il vantaggio avversario e, poco prima di essere sostituito da Anselmo, al 19’ della ripresa, salva sulla linea un tentativo di Rodriguez evitando il quinto gol dei toscani.

Nella Seconda Divisione spagnola dura poco più di un tempo la partita di Bambo Diaby contro l'Atlético Baleares, terminata con un pareggio a reti inviolate. La prima frazione è appannaggio degli ospiti del Peralada, che con Soni creano i maggiori pericoli per la porta di Klaus, ma la seconda ammonizione comminata a Diaby all'8' della ripresa cambia letteralmente gli equilibri, costringendo i catalani ad arretrare per mantenere il punteggio sullo 0-0 e guadagnare un punto prezioso per la classifica.

Come già anticipato infine, periodo non fortunato per Gabriele Rolando in Serie B. Il giocatore del Palermo infatti, dopo essersi ristabilito dall'infortunio muscolare d'inizio stagione, si è procurato una brutta botta al piede sinistro nella sfida contro il Carpi che lo costringerà a stare fermo un paio di settimane.