Fedato gol da fuoriclasse, Martinelli prezioso, doppia batosta per Sampietro e Petdji Tsila

"A farsi le ossa" è la rubrica settimanale che vi tiene aggiornati sulle prestazioni dei giovani blucerchiati in prestito nelle serie minori.
 di Lidia Vivaldi  articolo letto 2160 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Fedato gol da fuoriclasse, Martinelli prezioso, doppia batosta per Sampietro e Petdji Tsila

Tra i giovani in prestito nelle serie minori e all'estero continua il momento d'oro per Francesco Fedato. Il blucerchiato è nuovamente protagonista al Picchi con una rete di pregevole esecuzione, dribbling e destro da fuori area, che apre la rimonta degli amaranto sul Brescia nell'anticipo della terza giornata di campionato. Inizialmente passati in vantaggio grazie a Geijo, il lombardi si spengono sotto i colpi di un Livorno cinico e abile a sfruttare ogni occasione, ed ancora capolista a punteggio pieno dopo quattro giornate. L'attaccante ex Catania parte titolare, così come l'altro doriano della sfida, Alessandro Martinelli. La prestazione del centrocampista in forza alla Leonessa è volta soprattutto a spezzare il gioco degli avversari in mediana, mentre la gara di Fedato, inizialmente sottotono, si sblocca in occasione del gol, e prosegue con un significativo apporto in fase offensiva, anche a beneficio dei compagni con assist e cross dal fondo.

Nel turno infrasettimanale contro la Pro Vercelli, Boscaglia conferma Martinelli dal primo minuto, ed è proprio da un'apertura del blucerchiato che nasce il fulmineo vantaggio dei padroni di casa firmato Morosini. Buona la prova complessiva del centrocampista ex Modena, in particolare nel primo tempo, quando il Brescia appare più padrone della manovra. Nella ripresa la gara è ricca di occasioni da entrambe le parti, ma sono i lombardi a spuntarla grazie al raddoppio di Embalo, autore di un gran gol dalla distanza.

Due pareggi consecutivi per il Pescara di Oddo, impegnato nella trasferta di Bari, e nel turno infrasettimanale contro la neopromossa Salernitana. Nello 0-0 del San Nicola sono gli ospiti a creare più occasioni, ma senza trovare la via del gol, mentre nella gara dell'Adriatico è Gabionetta su punizione a rispondere all'iniziale vantaggio di Valoti. In entrambi gli incontri Lucas Torreira subentra nella ripresa: contro il Bari il suo ingresso non incide, ma le qualità dell'uruguaiano emergono nel turno del martedì, quando subentra a Mandragora, mostrando più grinta del compagno in mediana.

Trova invece poco spazio Mirko Eramo nelle due gare ravvicinate che vedono il Trapani pareggiare contro Lanciano e Como: al Provinciale di Erice viene mandato in campo da Cosmi nei minuti finali per arginare le sfuriate degli abruzzesi, appena rientrati in partita con il gol di Lanini, mentre al Sinigaglia subentra ad un giro di lancette dal 90'.

In Lega Pro doppio passo falso per la Pro Patria, travolta in casa dalla Feralpi Salò per 5-0 nel match di esordio, e costretta al pesante passivo anche nel recupero esterno contro il Pavia. Due i blucerchiati in forza alla formazione lombarda: Gianluca Sampietro, reduce dalla stagione ad Ancona, parte titolare in entrambe le gare, ma fatica ad impostare a centrocampo, e si limita a compiti di interdizione, mentre Georges Petdji Tsila, prodotto del settore giovanile di Invernizzi, subentra nei secondi tempi, a risultato compromesso, senza riuscire a mettersi in mostra.

Buon pareggio per il Pro Piacenza di Luca Piana, che ospita l'ambiziosa Reggiana al Garilli: i granata passano in vantaggio al 7' grazie ad un guizzo di Siega e Bruccini, che prendono il tempo alla difesa di casa e confezionano il gol dell'1-0, ma passano altri 7 minuti e i padroni di casa pervengono al pareggio su punizione con Cristofoli. Non bastano due rigori assegnati agli ospiti per sbloccare il punteggio: prima Nolè e poi Arma impegnano Fumagalli con dei tiri centrali e prevedibili. Dopo il gol subìto in avvio la retroguardia rossonera si assesta, ed è anche merito del centrale blucerchiato Piana se gli attaccanti ospiti sono costretti al tiro da fuori, oppure a cercare la porta allargandosi sugli esterni.

Infine, in Serie D Simone Cataldo scende in campo nel primo tempo di Ligorna-Vado, gara vinta dai genovesi per 2-1, mentre nella Fortuna Liga slovacca Jakub Hromada parte titolare con il Senica sia nella vittoria casalinga contro il Podbrezova, sia nella sconfitta esterna a Zlaté Moravce.