De Vitis festeggia la Serie B, il Trapani corre con Eramo, si arrende il Savona di Falcone e Placido

"A farsi le ossa" è la rubrica settimanale che vi tiene aggiornati sulle prestazioni dei giovani blucerchiati in prestito nelle serie minori.
 di Lidia Vivaldi  articolo letto 1406 volte
© foto di Federico De Luca
De Vitis festeggia la Serie B, il Trapani corre con Eramo, si arrende il Savona di Falcone e Placido

Si avvicina il traguardo anche per i giovani blucerchiati in prestito lontano da Genova, e se per qualcuno è tempo di festa, qualcun altro vede sfumare gli obiettivi stagionali, mentre altri ancora entrano nel caldissimo finale di campionato.

A tenere banco è la Serie B, quest'anno contraddistinta dall'imprevedibilità, con la lotta play-off sempre apertissima ed in coda molte squadre ancora coinvolte nell'inseguimento della salvezza. Nelle zone alte continua a stupire il Trapani, arrivato, con il 2-1 sul Cesena, all'ottava vittoria consecutiva. I granata, mai in difficoltà contro la diretta concorrente alla promozione, aprono le marcature con un gran gol dell'ex doriano Barillà imbeccato dal fulmineo contropiede di Citro, per poi raddoppiare nella ripresa con Petkovic. A centrocampo, come sempre, non manca il fondamentale apporto di Mirko Eramo, prezioso nel recuperare tanti palloni in mediana, e presente anche nella manovra offensiva con alcuni precisi appoggi ai compagni in attacco.

Tre punti d'oro anche per il Pescara, vittorioso sul Brescia ospite all'Adriatico. La squadra di Oddo, nel giorno dell'ottantesimo anniversario della fondazione, passa in svantaggio a inizio primo tempo, ma non si disunisce e nella ripresa ribalta il risultato grazie a Memushaj e Lapadula, al suo ventiquattresimo gol stagionale. Schierato titolare nel rombo di centrocampo, il blucerchiato Lucas Torreira incappa in una giornata poco positiva e, nell'azione del gol lombardo, è lui a perdere il contrasto con Mazzitelli, il quale serve Dall'Oglio per il momentaneo 1-0. Nella ripresa l'uruguaiano lascia quindi spazio al più fresco Daniele Verde.

In zona retrocessione è sempre vivo il Lanciano, nonostante il recente inasprimento della penalizzazione in classifica. Al Sant'Elia gli abruzzesi offrono una prova di grande temperamento nonostante la differenza di ben 34 punti con la vice capolista. E' il Cagliari infatti a passare in vantaggio con Sau, ma i rossoneri, rigenerati dalla cura Maragliulo, rispondono nel finale di primo tempo con Ferrari, riuscendo poi a mantenere il risultato fino al fischio finale. In campo per tutti i 90 minuti, Michele Rocca offre una prestazione generosa, dimostrandosi indispensabile nel centrocampo abruzzese.

Nel girone B di Lega Pro umori diversi per i giovani in prestito: la Spal di Alessandro De Vitis conquista, con un pareggio interno con l'Arezzo, la promozione in Serie B dopo 23 anni, mentre il Savona di Falcone e Placido non riesce a prevalere sul Siena, e abbandona le speranze di salvezza al termine di una stagione più che mai travagliata. Per De Vitis spazio dal primo minuto nel giorno della festa biancoazzurra, senza tuttavia che il centrocampista ex Parma lasci il segno su una gara che con l'1-1 finale accontenta entrambe le contendenti. Scendono in campo da titolari anche i blucerchiati Wladimiro Falcone e Mattia Placido, ma al Franchi di Siena è la paura l'avversario più temibile per i liguri, che infatti non riescono a costruire pericoli per la porta di Montipò, se non nei minuti finali. Con la concomitante vittoria della Lupa Roma sull'Ancona svaniscono le possibilità per gli striscioni di giocarsi ai play-out la permanenza tra i professionisti.

Infine, presenze dal primo minuto per Gianluca Sampietro nella sconfitta dell'ormai retrocessa Pro Patria contro la Cremonese e, in Serie D, per Simone Cataldo tra le fila del Ligorna nell'importante pareggio in ottica salvezza conquistato sul campo del Chieri. Per i giovani in prestito nei campionati esteri si registrano inoltre le presenze da titolari per Karlo Lulic e Jakub Hromada, rispettivamente in Jihlava-Bohemians e Senica-Trencin.