Giovedì 24 Aprile 2014
UNA REGINA SOTTO I RIFLETTORI
27 Apr 2014 15:00
Serie A TIM 2013-2014
  VS  
Sampdoria   Chievo Verona
[ Precedenti ]
VI SONO PIACIUTE LE "SECONDE LINEE" CONTRO IL CATANIA?
  
  
  

Daily Network
© 2014
UNA REGINA SOTTO I RIFLETTORI

Inchinatevi dinanzi a questo Eder

Giornalista pubblicista. Direttore e ideatore di Sampdorianews.net. Dall'estate 2006 nella redazione di Tuttomercatoweb.com.
01.05.2012 15:34 di Diego Anelli  articolo letto 1391 volte
© foto di Luigi Gasia/TuttoNocerina.com

La Samp sta semplicemente volando e, proprio quando qualche infortunio a qualche giocatore cardine (es. Romero e Pozzi) e in qualche circostanza (vedi il primo tempo contro il Bari) la squadra era apparsa in difficoltà psicologica e/o fisica, ecco che viene caricata sulle spalle, trascinata alla vittoria dal pezzo pregiato del proprio mercato di gennaio, ovvero Eder.

A gennaio qualcuno aveva storto il naso sul suo arrivo parlando di un giocatore costoso, travolgente in serie B, ma finora incapace di lasciare il segno nella massima serie, peccato che forse ci si era dimenticati che la Sampdoria sta disputando, ahimè, il torneo cadetto, ci sarà tempo e modo per valutare il futuro, senza dimenticare che il brasiliano ha le qualità tecniche, la fame di vittorie e l’età per consacrarsi nel massimo palcoscenico, auguriamoci proprio con la casacca blucerchiata.

Il suo arrivo era quasi diventato un miraggio quando dalla Romagna si era preso più tempo possibile per chiudere l’operazione, in seguito a complicare le cose ecco quel maledetto infortunio subito alla caviglia nella trasferta di Grosseto che lo costrinse praticamente ad un mese di stop, proprio quando la Sampdoria aveva bisogno di lui per iniziare la clamorosa rimonta ai play-off. Il gioco latitava ancora, si trovavano immense difficoltà ad abbattere i fortini avversari soprattutto nelle gare casalinghe, gli attaccanti stentavano a trovare la via della rete, serviva come il pane un attaccante capace non soltanto di sbloccare i risultati, ma di offrire giocate di tecnica cristallina non fini a se stesse, non dare punti di riferimento agli avversari, in quanto capace di svariare sull’intero fronte offensivo.

Serviva esattamente Eder, anche gli immancabili mugugnoni genovesi e, perché no qualche gufo che non manca mai, evidenziavano le presunti lacune in organico di un attaccante di razza, un bomber d’area di rigore, in quanto, a loro dire, il brasiliano avrebbe caratteristiche diverse. Sicuramente Eder non sta fermo in area in attesa dei servizi del compagno, a lui piace partecipare alla manovra corale, sia giocare sullo stretto, sia far impazzire gli avversari con le sue percussioni centrali e le sue serpentine sugli esterni a suon di dribbling ubriacanti. Lui è un giocatore vero, completo, non soltanto un attaccante.

Ha impiegato un po’ di tempo, forse anche troppo per qualche addetto ai lavori, per sbloccarsi, ma nel frattempo non è stato con le mani in mano, offrendo prestazioni positive, assist al bacio per i compagni e un estenuante pressing in fase di non possesso, tutte qualità apprezzate da tecnico e squadra e ormai indispensabili per ogni punta nel calcio moderno. Da quando si è sbloccato a Vicenza con un perfetto colpo di testa, si è letteralmente scatenato; se il primo goal contro il Bari era un gioco da ragazzi, il secondo è stato un mix di potenza, precisione, classe, rabbia agonistica, qualità, freschezza fisica, il simbolo di tutte le sue doti, un goal meritevole di applausi a scena aperta.

Che dire poi della prestazione odierna, in due azioni ha chiuso la pratica Modena, ha spaccato la partita, con una classe cristallina, una velocità incredibile, una voglia di non mollare nemmeno un centimetro agli avversari, la capacità di risolvere la partita in qualsiasi momento. Quando è partito quasi dalla bandierina del corner, ha puntato l’uomo, si è accentrato, dando diversi metri al proprio diretto marcatore e ha eluso l’intervento di Caglioni con un bolide che si è insaccato nel set opposto, mi è sembrato di vedere l’attuale campionato della Sampdoria, pieno di difficoltà, problematiche, apparentemente insormontabili, ma spesso c’è la luce in fondo al tunnel e con la sua giocata ce l’ha dimostrato Eder.

Eder esiste, non è un miraggio, né un sogno, né una nostra fantasia. Pochi minuti dopo vuole far sparire qualunque dubbio, regalandoci un assolo ancora più meraviglioso del primo, se fosse possibile: parte da una trentina di metri, dribbla come birilli mezzo Modena, ha ancora la forza per puntare l’ultimo uomo, trovare il fondo, crossare in centro e regalare una palla d’oro in area allo smarcato Pozzi che non può sbagliare, è il colpo del k.o., alla Samp arrivano altri 3 punti.

Eder non è un sogno, è realtà, ma la Sampdoria, per restare con i piedi per terra ed evitare prematuri voli pindarici per poi rischiare di tornare bruscamente alla realtà dell’altro ieri, deve restare concentrata, ancora nulla è stato raggiunto, la strada è però quella giusta finalmente, proseguiamo così, non dimenticando né l’ambizione, la consapevolezza dei nostri mezzi, ma, al tempo stesso, nemmeno l’umiltà e l’abnegazione, soltanto così potremmo raggiungere l’obiettivo.

Perché la nostra speranza è che il campionato blucerchiato termini come le azioni di Eder ammirate oggi al “Braglia”: superare qualunque ostacolo e toccare il cielo con un dito. Ci aspettano ancora 4 battaglie sportivamente parlando, ma noi ci saremo, pronti e carichi. Che vinca il migliore, che vinca la Sampdoria.
 


Altre notizie - Una Regina sotto i Riflettori
Altre notizie
 

UTC: "4 MAGGIO: TUTTI A PARMA!"

Parma - Sampdoria, una sfida fra squadre amiche, un confronto fra tifoserie gemellate, aperta a tutti, come l’anno scorso... come dovrebbe essere sempre. Ad oggi, non sappiamo ancora se la trasferta sarà vietata ai non tesserati. Quello che però possiamo dirvi...

ESCLUSIVA RSN - FRANCESCHINI: "SAMP HA FATTO UN GIRONE DI RITORNO INCREDIBILE. FIORILLO HA DOTI TECNICHE E CARATTERIALI"

La salvezza ottenuta con largo anticipo ha permesso alla Samp di digerire più facilmente la sconfitta di Catania, molt...

ESCLUSIVA SN - "LA ROVESCIATA SOTTO LA GRADINATA": "SAMPDORIA ATTUALMENTE SQUADRA PIÙ IN FORMA DEL CAMPIONATO. SAMP E FIORENTINA LE MIE DUE SQUADRE DEL CUORE"

Avendo raggiunto quota 40 punti in classifica, ed una salvezza praticamente conquistata, la Sampdoria può cominci...

ESCLUSIVA SN - "DAI BAZZANI SEGNA PER NOI": "LA RISPOSTA POSITIVA DEI GIOCATORI MENO IMPIEGATI DIMOSTRA CHE MIHAJLOVIC È AL CENTRO DELLO SPOGLIATOIO"

La risposta della squadra alla sconfitta di Bergamo è stata positiva, non solo per la vittoria con il Verona, ma anche...

ESCLUSIVA SN - ALDO DE SCALZI: "SALVEZZA OTTIMO TRAGUARDO. FONDAMENTALE RINNOVARE CON MIHAJLOVIC, MA PER IL FUTURO SERVE UN PORTIERE CON PIÙ CARISMA"

Ognuno di noi conosce le toccanti note di "Lettera da Amsterdam", un vero e proprio inno che la tifoseria doriana d...

IL FIORILLO SHOW NON BASTA: SAMP SCONFITTA ANCHE A CATANIA (2-1)

Il Catania, molto più motivato della Samp, vince per 2-1 e spera ancora di poter dire la sua nella corsa salvezza. Nel...

WSZOLEK, BJARNASON E SALAMON NON LASCIANO TRACCE, SANSONE RITROVATO NELLA RIPRESA

Fiorillo 8: come dopo la gara di Coppa Italia a Roma chiunque si chiederebbe “ma come fa ad essere acquistato in compro...

L'ECO DEGLI APPLAUSI. AUGURI A SHKODRAN MUSTAFI

A giudicare dalla sua sicurezza e dalla spiccata personalità con cui calca il rettangolo di gioco, Shkodran Mustafi no...
 
Juventus 90
 
Roma 82
 
Napoli 68
 
Fiorentina 58
 
Inter 56
 
Parma 51
 
Milan 51
 
Torino 49
 
Lazio 49
 
Hellas Verona 49
 
Atalanta 46
 
Sampdoria 41
 
Genoa 39
 
Udinese 39
 
Cagliari 36
 
Chievo Verona 30
 
Sassuolo 28
 
Bologna 28
 
Livorno 25
 
Catania 23

   Editore: TC&C srl (web content publisher since 1994) Norme sulla privacy