L'ex blucerchiato Puggioni, eletto all'AIC: "Un'assegnazione importante. Il futuro? Vedremo cosa succederà"

L'estremo difensore, oggi al Chievo dopo dieci anni di giovanili blucerchiate, nel commentare l'elezione nel Consiglio AIC parla delle voci che lo accostano a Sassuolo, Torino e appunto Samp.
 di Niccolò Bagnoli  articolo letto 377 volte
© foto di Federico De Luca
L'ex blucerchiato Puggioni, eletto all'AIC: "Un'assegnazione importante. Il futuro? Vedremo cosa succederà"

Nel Direttivo dell’Associazione Italiana Calciatori è stato eletto anche Christian Puggioni, secondo portiere del Chievo affacciatosi al calcio che conta dopo dieci anni nel settore giovanile, fino a diventare il terzo della prima squadra, della Sampdoria.

Nel commentare la sua elezione a Tuttomercatoweb, l’estremo difensore dei clivensi ha fatto il punto sul suo futuro e sulle voci che lo vogliono seguito in particolare da Sassuolo, Torino e appunto dal club blucerchiato, che già lo aveva seguito in estate prima di affidare le chiavi della propria porta a Sergio Romero.

Ecco le parole di Puggioni su AIC e futuro rilasciare al nostro network nazionale: “Un’assegnazione importante, che mi dà molto responsabilità. Mi ha fatto piacere ricevere la fiducia dei colleghi, motivo di orgoglio e responsabilità. Si spera di dare una spinta per migliorare la situazione.

Il futuro? Sono legato al Chievo da due anni e sono contento che la società sia soddisfatta del mio operato. So che ci sono importanti estimatori; vedremo cosa succederà, il mio desiderio è quello di dare continuità al cammino intrapreso e di misurarmi”.