Delio Rossi: gesto deprecabile, mi scuso

ma su rispetto per me, famiglia, lavoro e squadra non transigo
 di Filippo Montelatici  articolo letto 440 volte
Fonte: ANSA
foto ANSA
foto ANSA

(ANSA) - FIRENZE, 4 MAG - ''Il mio e' stato un gesto deprecabile ma umanamente comprensibile. Chiedo scusa a Firenze, ai giocatori, alla societa' e a Ljajic: ma quanti perbenisti e falsi moralisti ho visto!''. Lo ha detto Delio Rossi nella conferenza stampa dopo il suo esonero da allenatore della Fiorentina, provocato dall'aggressione al giocatore. ''Chiedo rispetto per la mia persona, il mio lavoro, la squadra che alleno e la mia famiglia. Ho pagato e paghero', ma su queste cose non transigo'', ha aggiunto.