Rispoli: "La Reggina è un'ottima squadra e la affronteremo con la giusta determinazione, il giusto rispetto"

 di Andrea Piras  articolo letto 449 volte
© foto di Luigi Gasia/TuttoNocerina.com
Rispoli: "La Reggina è un'ottima squadra e la affronteremo con la giusta determinazione, il giusto rispetto"

Avvicinato dalle telecamere di Samp Tv il difensore blucerchiato Andrea Rispoli ha commentato il momento della nostra Samp, introducendo anche la sfida del "Ferraris" contro la Reggina:

“E' sempre importante fare risultato anche fuori casa dopo che comunque a Crotone e Vicenza abbiamo raccimolato solo un punto. Siamo contenti di aver fatto risultato anche fuori casa dato che in casa stiamo facendo bottino piemo e siamo contenti di aver trovato una continuità anch e fuori casa”.

Che cosa cambia a giocare alle 12.30?
“A prescindere dall'ora la mentalità è quella. Comunque l'attenzione e il prepararsi in un certo modo non cambia l'orario. Siamo consapevoli che si gioca alle 12.30, ma è tutta una questione mentale siamo comunque consapevoli che, a prescindere dagli orari, dobbiamo vincere, dobbiamo fare risultato”.

Non mancano tantissime partite alla fine del campionato, quali sono i pensieri all'interno dello spogliatoio. Se ne parlava anche con Pedro Obiang, “tabelle non ne facciamo – ha risposto – perchè il mister le straccerebbe”.
“Si, dobbiamo pensare una partita alla volta. Noi siamo obbligati a pensare una partita alla volta. C'è entusiasmo, ma allo stesso tempo c'è quella attenzione, quella giusta mentalità di poter battere chiunque. Siamo tranquilli e con lo spirito giusto”.

Ora arriva la Reggina, una squadra che ha delle importanti individualità e anche un collettivo da non sottovalutare. Che partita sarà per voi?
“Sicuramente non sarà una partita semplice perchè la Reggina è un'ottima squadra e la affronteremo con la giusta determinazione, il giusto rispetto”.

Un voto altissimo alla squadra a Modena, però un voto altissimo anche alla Gradinata Sud praticamente spostata quasi per intero nel settore ospiti del “Braglia”.
“Si, non finiscono mai di stupirci i tifosi che anche a Modena sono venuti in tantissmi. Per noi è una marcia in più e un grande stimolo, quindi ne approfitto per ringraziarli”.