VERSIONE MOBILE
TMW   
 Lunedì 23 Gennaio 2017
29 Gen 2017 15:00
Serie A TIM 2016-2017
  VS  
Sampdoria   Roma
[ Precedenti ]
VOTA IL TUO MVP DI ROMA - SAMPDORIA
  
  
  
  
  

A FARSI LE OSSA

Fedato-gol ma non basta, Corazza insegue quota 10, Krsticic e Rolando decisivi

"A farsi le ossa" è la rubrica settimanale che vi tiene aggiornati sulle prestazioni dei giovani blucerchiati in prestito o comproprietà nelle serie minori.
27.02.2015 19:44 di Lidia Vivaldi  articolo letto 3414 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Fedato-gol ma non basta, Corazza insegue quota 10, Krsticic e Rolando decisivi

Luci ed ombre nell’ultimo turno che ha visto impegnati i giovani blucerchiati in prestito e comproprietà lontano da Genova nei campionati di Serie A, Serie B e Lega Pro.

Nella massima serie, sconfitta esterna per il Cesena, piegato dal Milan a San Siro grazie alle reti di Bonaventura e Pazzini. Poche le emozioni dell’incontro, in cui è tornato a calcare il campo da titolare il doriano Massimo Volta, ben disimpegnandosi nel contenimento dell’attacco rossonero. In occasione del vantaggio di Bonaventura tenta invano di chiudere lo specchio al centrocampista avversario, ma il colpo di biliardo dell’ex Atalanta non lascia scampo a Leali, mentre nel finale ferma di mestiere Cerci, guadagnando però un’ammonizione che lo costringerà a fermarsi per un turno.

In Serie B prosegue con una vittoria al Tombolato di Cittadella il cammino del Bologna, che recupera così due punti sulla capolista Carpi. Per piegare i veneti, non ancora sconfitti nel 2015, basta un gol di Laribi nel finale del primo tempo, mentre ancora una volta è il portiere Coppola a fermare gli assalti alla porta bolognese con alcune parate decisive nella ripresa. Parte dal primo minuto il doriano Nenad Krsticic, e si ritaglia un ruolo da protagonista risultando tra i migliori in campo, ed entrando nell’azione del gol con un perfetto suggerimento in profondità che taglia fuori il granata Cappelletti e lascia libero Masina di servire l’assist a Laribi.

Uno straordinario gol di Sansovini nel recupero regala anche al Pescara una importante vittoria sul Catania, ancora invischiato nelle ultime posizioni. Nella gara dell’Adriatico, che ha visto gli abruzzesi più attivi sotto porta, nonostante l’uomo in meno per l’espulsione di Pasquato, il portiere blucerchiato Vincenzo Fiorillo corre pochi rischi, risultando però decisivo nella coraggiosa uscita bassa su Castro involato a rete. Migliore in campo è risultato Bartosz Salamon, anch’egli in prestito dalla Samp, che ha annullato senza problemi gli esperti attaccanti avversari.

Battuta d’arresto, invece, per la Ternana, che frena la sua corsa da dieci punti da inizio 2015 cedendo in casa al Latina, a digiuno di vittorie esterne da ben nove mesi. Apre le marcature un sinistro dalla distanza di Alhassan al 12’, chiude Valiani all’87’, senza che il temibile attacco rossoverde composto da Ceravolo e dal corteggiatissimo Avenatti riesca a trafiggere il portiere ospite Di Gennaro. In campo per tutto il match il blucerchiato Mirko Eramo, ma se nelle precedenti uscite il centrocampista ex Crotone era riuscito ad emergere con le sue doti di regista, contro il Latina fatica e non entra mai nel vivo della manovra, nonostante l’impegno profuso.

Sconfitta rocambolesca per il Modena sul terreno del Picco della Spezia, dove gli aquilotti recuperano per due volte lo svantaggio ed infine ribaltano il risultato al 90’ con un bolide di Nenê. Inutili gli sforzi alla ricerca del pareggio per la squadra di Novellino, che viene fermata dal portiere argentino Chichizola, abile ad annullare in pieno recupero il rigore di Granoche con una grande parata. La prima rete dei canarini porta la firma di Francesco Fedato, sempre più protagonista nella compagine emiliana, anche nella nuova posizione di esterno di centrocampo. L’attaccante sfrutta in apertura di gara la torre del compagno Granoche sugli sviluppi di un corner e insacca di testa da pochi passi.

Esulta con il gesto della vedetta Simone Corazza, al suo nono centro nell’attuale campionato di Lega Pro, quasi a simboleggiare l’avvicinarsi del traguardo delle dieci reti stagionali. L’occasione è la gara interna contro la Torres, vinta dagli uomini di Toscano per 2-0, risultato che consente loro di mantenere la vetta in coabitazione con Alessandria e Pavia. A decidere l’incontro i gol di Dickmann, servito con grande precisione da un rilancio del portiere Andrea Tozzo, e rapidissimo a controllare di testa il pallone e bruciare sul tempo tre avversari prima di trovare la conclusione a rete, e di Corazza, che sfrutta un errore della difesa ospite e chiude i conti al 20’ della ripresa. Oltre al contributo nell’azione del vantaggio, Tozzo viene raramente chiamato alla parata, ma si mette comunque in luce neutralizzando un’insidiosa punizione di Bonaiuto nel finale.

Rischia il Como tra le mura amiche, ma riesce a recuperare la rete messa a segno dalla FeralpiSalò al 12’ con un rigore trasformato dal bomber azzurro Le Noci nel finale di primo tempo. Con il passare dei minuti il campo del Sinigaglia risulta sempre più appesantito dalla pioggia, e la gara si spegne consegnando al Como un solo punto che non muove la classifica della squadra di Sabatini. Parte da titolare e lascia il segno il doriano Gabriele Rolando, che guadagna il penalty con un buon movimento in area ed il tentato controllo di un rimpallo favorevole, su cui la chiusura di due difensori ospiti viene giudicata fallosa dal direttore di gara.

Infine, presenze da titolari per Mattia Placido, schierato centrale di difesa nel pareggio esterno del Pordenone a Cremona, e per Gianluca Sampietro, che raccoglie anch’egli un punto fuori casa con il pareggio dell’Ancona, raggiunto dal Grosseto sull’1-1 appena prima del fischio finale allo Zecchini. Subentra invece alla mezz’ora della ripresa Luca Piana nella vittoria della Pistoiese, fresca di cambio in panchina, contro gli ospiti del Forlì.


Altre notizie - A Farsi le Ossa
Altre notizie
 

CASSANO: "HO CHIESTO LA RESCISSIONE, ATTENDO MI FACCIANO SAPERE"

Cassano: "Ho chiesto la rescissione, attendo mi facciano sapere"Antonio Cassano e la Sampdoria, l'atto secondo del matrimonio tra il barese e la società blucerchiata è sul viale del tramonto. A confermare le indiscrezioni dei giorni scorsi sull'ipotesi rescissione è stato lo stesso attaccante che, a...

ESCLUSIVA SN - TOVALIERI: "ROMA PUNTA ALLA 10° COPPA ITALIA. CON BUONA PARTE DEI TITOLARI LA SAMP PUÒ GIOCARSELA"

ESCLUSIVA SN - Tovalieri: "Roma punta alla 10° Coppa Italia. Con buona parte dei titolari la Samp può giocarsela"Giovedì sera la Sampdoria avrà la grossa chance di dare maggiore senso alla propria annata provando a...

ESCLUSIVA SN - "LA ROVESCIATA SOTTO LA GRADINATA": "GIAMPAOLO E MARTUSCIELLO SI CONOSCONO MOLTO BENE. SCHICK GIOCATORE A 360°. DEVASTANTE IL MURIEL DI NAPOLI"

ESCLUSIVA SN - "La Rovesciata sotto la Gradinata": "Giampaolo e Martusciello si conoscono molto bene. Schick giocatore a 360°. Devastante il Muriel di Napoli"È evidente che la partita del San Paolo sia stata decisa dall’episodio dell’espulsione di Silvestre. Fino...

ESCLUSIVA SN - "DAI BAZZANI SEGNA PER NOI": "VITTORIA A ROMA CAMBIEREBBE IL VOLTO DELLA STAGIONE. LA CLASSIFICA IN QUATTRO TRONCONI E IL ROMBO..."

ESCLUSIVA SN - "Dai Bazzani segna per noi": "Vittoria a Roma cambierebbe il volto della stagione. La classifica in quattro tronconi e il rombo..."La Sampdoria è reduce da una partita sottotono, derivata da una prestazione sotto alle aspettative e anche lontana...

ESCLUSIVA SN - IL PUNTO SU KRAJNC

ESCLUSIVA SN - Il punto su KrajncLa scorsa estate, dopo l'addio flash di Leandro Castan, allenatosi per meno di un mese con il gruppo a Bogliasco, la...

LA SAMP PERDONA, LA ROMA NO (4-0)

La Samp perdona, la Roma no (4-0)Si interrompe all'Olimpico il cammino in Coppa Italia della Sampdoria, che cade per 4-0 contro la Roma. Nel 2°...

CENTRALI ATTENTI, SCHICK MANCA DI CINISMO, PRAET AGGREDISCE

Centrali attenti, Schick manca di cinismo, Praet aggrediscePuggioni 6: attento quando l'Atalanta lo chiama in causa, degno di nota l'intervento sul tiro al volo di Gomez...

PAROLE CHE VOLANO LIBERE. ANCHE LASSÙ, AUGURI PRESIDENTE

Parole che volano libere. Anche lassù, auguri PresidenteCaro Presidente, le scrivo questa lettera sperando che lassù i servizi postali funzionino meglio di quaggiù. Sono passati...
 
Juventus (-1) 48
 
Roma 47
 
Napoli 44
 
Lazio 40
 
Inter 39
 
Atalanta 38
 
Milan (-1) 37
 
Fiorentina (-1) 33
 
Torino 30
 
Bologna (-1) 26
 
Cagliari 26
 
Chievo Verona 25
 
Udinese 25
 
Sampdoria 24
 
Sassuolo 24
 
Genoa 24
 
Empoli 21
 
Crotone (-1) 10
 
Palermo 10
 
Pescara (-1) 9

   Editore: TC&C srl (web content publisher since 1994) Norme sulla privacy | Cookie policy   
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI