Beltrame poco concreto, Piana tiene testa all'attacco del Pisa, pareggio tra Sampietro e Dejori

"A farsi le ossa" è la rubrica settimanale che vi tiene aggiornati sulle prestazioni dei giovani blucerchiati in prestito o comproprietà nelle serie minori.
 di Lidia Vivaldi  articolo letto 1812 volte
© foto di Marco Farinazzo/TuttoLegaPro.com
Beltrame poco concreto, Piana tiene testa all'attacco del Pisa, pareggio tra Sampietro e Dejori

Soddisfazione e delusioni nel turno di campionato che ha visto protagonisti i giovani blucerchiati impegnati nei campionati di Serie A, Serie B e Lega Pro. Risultato importante quello del Modena di Novellino, che ferma sul pari una delle prime della classe, il Livorno, nel posticipo del Braglia. In una gara che ha visto capitare ai padroni di casa le migliori occasioni da rete, Stefano Beltrame trova spazio dal primo minuto: conquista la punizione su cui Nizzetto segna il gol poi annullato, e confeziona, insieme allo stesso Nizzetto, un'azione in cui l'ex doriano Signori manca di un soffio la porta, ma non riesce comunque ad essere abbastanza concreto.

In Lega Pro continua il sorprendente cammino del Novara, che conquista la settima vittoria nelle ultime otto gare, e riscatta un inizio di stagione al di sotto delle aspettative. Gli azzurri, ospiti della Giana Erminio, formazione gorgonzolese che porta il nome di un giovane caduto della Prima Guerra Mondiale, caso unico tra i club professionistici italiani, si impongono per 2-1 e rinsaldano il terzo posto, guadagnando due punti sulla diretta rivale Bassano. In quel di Milano l’attaccante Simone Corazza scende in campo negli ultimi minuti, mentre il portiere Andrea Tozzo corre pochi pericoli, facendosi comunque trovare pronto nelle poche occasioni in cui è chiamato in causa. Non può nulla sul gol incassato, segnato in sospetto fuorigioco, ma talvolta pecca di imprecisione nei rinvii a centrocampo.

Entusiasmo da alta classifica anche in casa Pistoiese, vittoriosa sul Pisa per 2-0, ed in piena corsa per un posto nei play-off. Al Melani, nella gara decisa dal gol di Vassallo nella prima frazione, e dalla perla di Piscitella nella ripresa, il blucerchiato Luca Piana resta in campo per tutti i 90 minuti nella linea difensiva a tre schierata da mister Lucarelli. Per l’ex Primavera una prestazione grintosa, in cui non si lascia condizionare dall’ammonizione rimediata in avvio, e riesce tenere testa all’esperto ariete nerazzurro Arma.

Impattano per 2-2 nel posticipo del Del Conero l’Ancona di Gianluca Sampietro e la Lucchese di Simone Dejori. A poche settimane dal cambio di guida tecnica i toscani mostrano un rinnovato entusiasmo, e rimontano per due volte lo svantaggio, mentre per i dorici lo stadio di casa rappresenta ancora un tabù, con ben cinque pareggi su otto gare casalinghe. Per i blucerchiati spazio nel finale: Sampietro viene chiamato in causa a metà ripresa, mentre Dejori subentra a Bollini pochi minuti prima del triplice fischio.

Pareggio anche per il Martina, impegnato in casa contro il Cosenza. Dopo i primi venti minuti, giocati su ritmi molto alti, in cui Arcidiacono risponde al rigore di Calderini, la gara si fa più equilibrata, e per i portieri sono poche le occasioni su cui salvare il risultato. Per il doriano Andrea Magrassi spazio dal primo minuto: l'attaccante fa valere le sue doti fisiche per aiutare la squadra a salire, ma il suo apporto non è tuttavia determinante.

Infine, sconfitte brucianti per il Cesena di Massimo Volta, che insegue invano i tre punti a Bergamo, ma viene costretto alla resa dalla rimonta dell'Atalanta, e per il Pordenone di Mattia Placido, sconfitto immeritatamente dal Monza. Entrambi i blucerchiati giocano tutti i 90', ma mentre la prestazione di Volta risulta insufficiente, Placido si distingue per la buona prova in difesa.